L’attività sociale della Dottoressa Rapicavoli non si ferma soltanto all’integrazione degli alunni con disabilità. Tra le sue specializzazioni, infatti, c’è anche quella che la vede referente provinciale per l’educazione stradale. Recentemente ha partecipato ad un corso di formazione presso il Centro Addestramento della Polizia di Stato a Cesena. In seguito ha preso parte al progetto “Icaro” volto alla sensibilizzazione dei giovani sui temi della sicurezza stradale.

L’iniziativa, arrivata alla XIII edizione, come sempre promossa dal ministero dell’Interno, dipartimento Pubblica Sicurezza, è stata realizzata grazie alla collaborazione della Polizia di Stato, della Fondazione Ania e del Movimento italiano genitori. Diversi gli eventi legati al progetto.

L’11, il 12 e il 15 aprile scorsi i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado di Catania sono stati, infatti, invitati a partecipare alla proiezione del lungometraggio “Young Europe” di Matteo Vicino. Obiettivo quello di far riflettere i giovani su quanto sia importante, durante la guida, adottare tutte le misure di sicurezza e su quanto gravi possano essere le conseguenze legate agli incidenti stradali.

Il progetto ha inoltre coinvolto direttamente gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado attraverso il concorso ispirato quest’anno alla canzone di Battisti “Si, viaggiare”. Un modo per invitare alla riflessione sul viaggio come esperienza da vivere e assaporare, così come raccontato nella celebre canzone “…certamente non volare…ma viaggiare- gusta il viaggio in attesa dell’arrivo”.

 

 

 

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>